Percorsi Isole Italiane


PERCORSI SULLE ISOLE

  • 0 out of 5

    Paesaggi e alimenti

    Hai mai osservato la forma di un sedano o il colore di un pomodoro maturo? Con questa esperienza, guarderai il cibo con occhi diversi e immaginerai boschi di broccoli ombrosi, colline di pasta, rami di cioccolata. Errò, artista islandese, ci accompagnerà nella realizzazione di paesaggi alimentari da gustare!

    35,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Isola di Giannutri

     

    La più meridionale delle isole toscane emerge dalle acque del Tirreno come una bianca mezzaluna di calcare. Tutt’attorno splendidi fondali ricchissimi di vita con gorgonie, aragoste e molluschi, dove nuotano banchi di piccoli pesci e guizzano tursiopi e stenelle.

    Sull’isola non ci sono spiagge attrezzate.  

    Ovunque domina la bassa macchia mediterranea costituita da rosmarini, mirti e lentischi, troviamo anche il verdissimo Ginepro fenicio e l’Euforia arborea.

  • 0 out of 5

    Isola di Montecristo

     

    Montecristo è la quarta isola in ordine di grandezza nell’Arcipelago Toscano con una superficie di 10, 4 kmq ed è la più lontana dalla costa continentale da cui dista circa 63 km..

    Montecristo è un massiccio granitico che s’innalza fino a 645 m, culminando nel Monte della Fortezza, con una piccola cresta d’alture che prosegue verso sud fino alla Cima dei Lecci a 563 metri.

    Per quanto riguarda la fauna, la presenza più vistosa è la capra di Montecristo, altra importante specie costiera è il marangone dal ciuffo .

  • 0 out of 5

    Isola di Pianosa

     

    Pianosa è un’isola situata nel mar Tirreno, che fa parte dell’Arcipelago Toscano nel parco nazionale omonimo. Si trova circa 13 km a sud-ovest dall’isola d’Elba, alla quale è collegata durante la stagione turistica con regolari servizi di navigazione, e tutto l’anno con Rio Marina e Piombino.

    Nel 1856 venne istituita dal Granducato di Toscana la colonia penale agricola di Pianosa e furono inviati sull’isola i condannati destinati ad occuparsi dei lavori nei campi. Il carcere rimase in attività durante l’epoca fascista e fù chiuso definitivamente nel 2011.

    La fauna isolana è rappresentata da una trentina di uccelli marini che nidificano a Pianosa. Alcuni di questi sono il rarissimo gabbiano corso, la berta minore e maggiore e il falco pellegrino. A largo di Pianosa è possibile avvistare i delfini, mentre sempre più rari sono gli incontri con la tartaruga Caretta Caretta o, come nel resto dell’Arcipelago Toscano, della foca monaca. 

  • 0 out of 5

    Trekking Eolie

    Le isole Eolie offrono innumerevoli opportunità di esplorazione per gli amanti della natura. Ecco alcuni dei nostri percorsi guidati:

    Salina

    • Lasciandovi alle spalle i vigneti e i capperi di Salina scoprirete che la “perla verde” dell’arcipelago può offrire più di un’esperienza di trekking. Per di più tutte facilmente integrabili con i vostri percorsi enogastronomici. Dalla splendida cornice di Pollara un sentiero vi porterà fin sulla cima del Monte dei Porri per poi scendere per una delle are più selvagge dell’isola, percorrendo un percorso che porta fino alla piccola Leni sul lato sud dell’isola. Il percorso ideale per godere della fauna locale e dedicarsi alla fotografia dei paesaggi. Durata: 4 ore
    • Un altro sentiero consigliato partirà da Valdichiesa verso l’altro monte di Salina, Fossa delle Felci; per perdersi nella densa vegetazione di acacie, pini marittimi e castagni fin dentro l’antico cratere. La discesa porterà alla piccola Malfa oppure verso lingua passando per diversi siti archeologici risalenti al Neolitico. Durata: 5-6 ore

    Panarea

    • Offriamo la possibilità di prendere parte in un tour che partirà tra le tipiche e bianche case eoliane di contrada Ditella per poi dirigersi verso le terme naturali di Calcara, spiaggia famosa per le sue “fumarole”. Il percorso proseguirà verso l’unico monte dell’isola, Punta del Corvo. L’elevazione di 420 metri permetterà di osservare gran parte dell’arcipelago. Durata: 3 ore
    • Con appuntamento invece nel caratteristico borgo di San Pietro, affascinante nel suo contrasto di chiese antiche e locali moderni,  sarà possibile addentrarsi nella piccola isola e perdersi tra i cespugli di mirto e qualche cipresso. Durata: 2,5 ore

    Lipari

    • Una guida preparate condurrà l’esplorazione delle due cime più alte di Lipari. Dal borgo di Quattropani si dirama un sentiero che porta sulla cima del Monte Chirica (602m), caratteristica formazione il cui versante sud è ricoperto dalla celebre e bianchissima polvere di pomice. Il candido paesaggio, che quasi richiama una cima innevata, genera un netto contrasto con la nera sciara del fuoco di Stromboli. Il sentiero prosegue in direzione di Sant’Eramo passando dalla valle di Fiume Bianco,  diretto verso un ‘altra cima: Monte S.Angelo (594m). Durata: 6 ore
    • Per un percorso alternativo si può partire dalle cave di pomice abbandonate di Caolino, sul lato ovest dell’isola, per poi passare vicino le bianche pareti fino all’area più antica dell’isola; ove le fumarole hanno lasciato nel tempo i loro segni multicolore sulle rocce. Il tour include la visita ad una piscina naturale che raccoglie acque termali presso Timpone Pataso. Questo lato dell’isola è territorio del gabbiano reale, il quale può essere osservato per gran parte dell’anno.
      Il percorso terminerà alle suggestive terme di San Calogero, che presentano squisiti esempi di architettura greca e romana oltre che l’unico esempio di Tholos miceneo all’infuori del Mar Egeo. Durata: 5 ore

    Vulcano

    • Il più popolare percorso di trekking porta fino alla bocca della Fossa, l’ultimo cratere attivo dell’isola. Questa è l’unica posizione dalla quale è possibile ammirare l’intero arcipelago in un unico sguardo. Il territorio brullo, quasi lunare, rappresenta di certo un’esperienza diversa gli altri percorsi eoliani. Durata: 2,5 ore
    • Un sentiero più difficile è rappresentato dal proseguimento del precedente. Scendendo per la caldera di Lentia, sul lato ovest, il tour si dirigerà verso la reclusa spiaggia di Grotta dell’Abate. Durata: 3/4 ore

     

    Per info su prezzi e date chiedere al support service: ITA e ENG: +39 370 3600959

    170,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Alicudi e Filicudi, tra natura e tradizione

    Vivere le isole più selvagge dell’arcipelago rappresenta l’attività esperienziale più importante per gli amanti delle Eolie.
    Alicudi e Filicudi offrono attività che portano indietro nel tempo e permettono ai visitatori di essere più a stretto contatto con la magia dell’arcipelago.

    Con adeguato preavviso sarà possibile organizzare attività escursionistiche su entrambe le cime delle isole, tra cespugli di corbezzolo e macchia mediterranea. Fermandosi presso i numerosi siti archeologici appartenenti alla civiltà neolitica di Capo Graziano che prosperava nell’arcipelago millenni fa.

    Sarà inoltre possibile, su richiesta, sperimentare la pesca notturna al calamaro con i pescatori locali.

  • 0 out of 5

    Tenuta di Castellaro

    Per gli amanti di una produzione vitivinicola all’avanguardia; che unisce tradizione e innovazione, non vi è posto migliore a Lipari della Tenuta di Castellaro.

    L’azienda nasce dal recupero dei terreni vulcanici e dall’accurata selezione delle più antiche viti autoctone dell’arcipelago eoliano.
    I vigneti interamente allevati ad alberello etneo e in regime biologico, danno vita a una varietà di blend naturali dalle grandi potenzialità organolettiche e qualitative.

    Lasciatevi stupire dalla poesia di un territorio scenografico incontaminato, dipinto con i colori del vento, del sole e del mare cristallino.
    Lasciatevi appassionare dalla degustazione di vini dal gusto ancestrale, elegante e indefinibile.
    Lasciatevi coinvolgere in attività ed eventi dove l’amore per il vino e la bellezza della natura si fondono in un contesto esclusivo… per un benessere dei sensi tutto da vivere!

    L’accoglienza si sviluppa attraverso spazi interni ed esterni: luoghi di condivisione di valori dove l’intervento dell’uomo è pieno di rispetto e l’uso della tecnologia è volto ad esaltare l’eccellenza di una tradizione millenaria. La visita include tour delle vigne, spiegazione da parte di sommelier certificati e degustazioni dei prodotti tipici della cantina:

    – Bianco Pomice 
    – Bianco Porticello
    – Rosa Caolino
    – Nero Ossidiana
    – Corinto
    – L’Ottava Isola
    – Malvasia delle Lipari 

    30,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    La Malvasia del cratere

    Nella suggestiva cornice del cratere spento di Monte Giardina sono visitabili i verdissimi vigneti del signor Losinno Bartolo i quali rappresentano una fermata consigliata, nel caso ci si stia dedicando a escursioni dell’entroterra, e in ogni caso meta raccomandata per gli amanti del vino. In questa sede è possibile assaggiare la più tradizionale versione del Passito di Malvasia, più denso e dolce di ogni altro nelle isole.
    Sarà inoltre possibile assaggiare e acquistare la caratteristica uva passa di Lipari, la cui produzione sta rinascendo nelle isole dopo essere quasi del tutto sparita nel dopoguerra.

    Raggiungibile sul porto anche il punto vendita gestito dalla figlia del signor Bartolo.

  • 0 out of 5

    Miele di Lipari

    Sconosciuto ai turisti, in un’area difficilmente raggiungibile dell’isola, sulla cima di un piccolo monte risiede, a Lipari, un dottore in pensione che prepara uno dei migliori mieli biologici che si possano assaggiare nella propria vita.
    Durante uno dei nostri percorsi naturalistici è possibile richiedere di fermarsi nella tenuta del dottor Iacolino, apicoltore amatoriale, che illustrerà nei dettagli le difficoltà e i pregi di una produzione di miele unica nelle isole: il millefiori delle rare api nere sicule.

    Il risultato è eccezionalmente dolce, con capacità antiossidanti dieci volte superiori alla media e un sapore che fa gola anche ai non amanti del miele.
    Affrettatevi però, poiché la produzione rigorosamente biologica e naturale offre poche centinaia di kg di prodotto l’anno e potrebbe terminare presto.

    12,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Il Mestiere delle Cose

    Per immergersi completamente nel fascino delle tradizioni eoliane non può mancare la visita ad un orafo e laboratorio artigianale alle pendici di un vulcano.
    Il Mestiere delle Cose” offre un tour esperienziale che inizia nella propria fonderia ove sarà possibile assistere al processo di lavorazione dell’oro e delle pregiate ceramiche locali, per terminare con una visita al caratteristico negozio scavato nella roccia situato a Vulcano Porto.

    20,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Caseificio “La Vecchia Fattoria”

    La Vecchia Fattoria” di Lo Piccolo Fabrizio è un caseificio inaugurato nel 2008 nell’Isola di Vulcano, nell’arcipelago eoliano, facendosi portavoce di una tradizione familiare.

    Lo scopo principale è quello di produrre formaggi, ricotte, provole e mozzarelle, seguendo la ricetta originale, utilizzando latte prodotto da capre e vacche libere di pascolare alle pendici del cratere, così come vuole la tradizione. Le capre sono di razza vulcanara originaria delle isole e i prodotti del loro latte rappresentano una prelibatezza per gli intenditori.

    I formaggi prodotti sono i “primo sale”, semplici, stagionati o conditi (peperoncino, capperi, noci, olive, pomodori secchi, rucola pistacchio, pepe nero…). Le ricotte possono trovarsi sia fresche, sia al forno, morbide o da grattugiare.

    Noi offriamo la possibilità di immergersi tra queste prelibatezze, magari al termine di una stancante escursione sul vulcano. Il tutto tramite una visita curata dallo stesso signor Fabrizio che terminerà in una serie di immancabili degustazioni.

    15,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Escursioni Stromboli

    Stromboli offre un’opportunità di escursione quasi senza pari. Vi offriamo la possibilità di prendere parte ad una escursione guidata che risale il vulcano fino a quota 918 metri.
    La salita inizia tre ore prima del tramonto e permette durante la salita di osservare falchi pellegrini, capre eoliane e altri animali, fino a giungere al calar della sera sopra il cratere attivo di Stromboli.
    Nel buio della notte sarà possibile osservare le iconiche e abbaglianti eruzioni di lapilli, che rilasceranno i loro detriti sulla sciara del fuoco per una lunga discesa fino al mare.

    Il tour prevede servizio pick-up al molo, ma non include l’obbligatorio noleggio attrezzature precedente alla scalata. Lunghezza percorso: 6 ore.

    40,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Guide turistiche Eolie

    Le Eolie sono definite le isole del vento e del fuoco: grazie al loro mare incantevole, ai vulcani tra i più attivi della terra, ai luoghi ricchi di miti e leggende, ai colori sublimi del nero delle rocce vulcaniche, all’azzurro del mare e del cielo e al verde della sua vegetazione. Pertanto queste isole provocano nel cuore del visitatore una febbre che ammalia.
    Piene di case dai colori rosa, azzurro ed ocra pastello, di resti di antiche civiltà, di profumi inebrianti di piante aromatiche, di una gastronomia gustosa e raffinata, esse vengono visitate da migliaia di turisti ogni anno.

    Per chi desidera conoscere la storia del territorio proponiamo:
    • La capitale dell’ Arcipelago: la popolosa Lipari. Ricca di storia passata, vanta un immenso e particolare patrimonio archeologico testimoniato dai resti e dalle suppellettili di presenze abitative datate dal 4500 a. C. fino all’ epoca romana del II sec. d. C.. Non mancherà la tua visita guidata al Castello di Lipari, fortezza – baluardo eoliano dove si racconta che Eolo ne avesse dimora, che racchiude nella sua acropoli 5000 anni di storia; dall’originale villaggio neolitico alla fortezza spagnola, passando per testimonianze greche, romane, saracene, normanne e più. Una storia vecchia come il tempo raccontata nell’incredibile polo museale Luigi Bernabò Brea.
      E’ offerta anche la visita alle terme naturali di San Calogero, attive fino al secolo scorso e ospitanti dell’unica Tholos micenea all’infuori dei confini greci.
    • La mondana Panarea, meta di innumerevoli barche a vela e yacht che navigano in un mare blu cobalto, offre interessanti percorsi naturalistici che culminano con la visita al celebre villaggio neolitico di Punta Milazzese.
    Per chi desidera vivere l’isola circondato da una vegetazione aromatica

    Salina la ”superba” è pronta ad accoglierti, così bevendo quel vino liquoroso, nettare degli dei, chiamato Malvasia o semplicemente passeggiando nell’isola del “Postino” dell’attore Massimo Troisi. Nei percorsi offerti è possibile visitare le Grotte Saracene, ove la popolazione si nascondeva durante le incursioni dei pirati, oppure ci si può fermare presso il sito archeologico di Portella; i resti di un autentico villaggio dell’età del Bronzo.

    Per chi desidera compiere attività di trekking, risalite ai vulcani

    Ti proponiamo Stromboli Vulcano, capirai, quindi, il perché le Isole Eolie appaiono nella lista “Patrimonio dell’Umanità” dell’ UNESCO. Infatti le loro attività stromboliane e vulcaniane hanno contribuito a caratterizzare molti vulcani della terra.

    Per gli amanti dell’essenziale e di uno stile di vita a stretto contatto con la natura

    Alicudi e Filicudi, mantenendosi lontane dalle rotte battute dai flussi turistici, offrono pace e silenzio con scorci indimenticabili.

    90,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    “Sapori Eoliani” Agricola Rossello

    L’Azienda Agricola Roberto Rossello è caratterizzata da lavoro, tradizione e amore per la terra. Tutto questo è Sapori Eoliani, una storia lunga intere generazioni, che affonda le radici nella splendida Pollara, a Salina.

    Tutti i prodotti provengono dall’Isola Verde, dove da tempo la famiglia De Lorenzo coltiva con amore e cura i suoi capperi e i suoi cucunci, fino a farli divenire marchio conosciuto e presidio Slow Food. È proprio dalla passione e dalla dedizione del fondatore di Sapori Eoliani, Giuseppe De Lorenzo, che i capperi di Salina sono diventati simbolo riconosciuto non solo dell’Isola Verde, ma di tutto l’Arcipelago.

    La produzione è varia e spazia da cucunci, capperi, peperoncini, marmellate, conserve e molto altro. A maggio è possibile assistere alla raccolta dei capperi, ma durante l’intera stagione primaverile ed estiva la gentile Maurizia De Lorenzo vi accoglierà nella sua tenuta per una visita istruttiva e la degustazione di un tipico pranzo eoliano.

    15,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Cantina Hauner

    L’Azienda Carlo Hauner, fondata nel 1968 dall’omonimo designer originario di Brescia è diventata una certezza per l’intero panorama vitivinicolo siciliano e nazionale.
    Oltre al meraviglioso lavoro svolto sulla Malvasia delle Lipari è l’intera produzione a regalare intense emozioni, tracciando in ogni vino un profumo organolettico estremamente affascinante e caratteristico della terra in cui nasce. Le etichette prodotte rispecchiano fedelmente i dettami del territorio; a completamento di una lunga tradizione enologica, apportando il proprio contributo alla valorizzazione della produzione vinicola di Salina.
    L’attenta e appassionata gestione familiare segue la vinificazione in tutte le sue fasi offrendo la certezza di una corretta trasformazione, per ottenere un prodotto di qualità elevata e dal gusto assolutamente genuino e naturale.

    La cantina, gestita da Andrea Hauner, offre percorsi di degustazione e visita alla produzione vinicola nel periodo che intercorre tra aprile e ottobre.

    I principali prodotti includono:

    • Hierà Rosso Hauner
    • Salina Bianco Hauner
    • Malvasia Passita Hauner
    • Capperi di Salina
    15,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Azienda Agricola Virgona

    L’Azienda Agricola Virgona nasce a completamento di una lunga tradizione enologica, apportando il proprio contributo alla valorizzazione della produzione vinicola di Salina data l’importanza economica, sociale, storica e culturale che questo settore ha da sempre nell’isola.
    L’attenta e appassionata gestione familiare segue la vinificazione in tutte le sue fasi offrendo la certezza di una corretta trasformazione, per ottenere un prodotto di qualità elevata e dal gusto assolutamente genuino e naturale.

    L’azienda è un presidio Slow Food riconosciuto e offre visite guidate ai propri vigneti oltre che degustazioni di Malvasia e altri vini.
    Daniela e i suoi collaboratori illustreranno ai turisti interessati i retroscena delle produzioni storiche delle isole.

    I principali prodotti includono:

    • Malvasia D.O.C.
    • Grappa di Malvasia
    • Enrico Malvasia Secca Barricata
    • Salina Bianco I.G.T. Virgona
    • Capperi di Salina
    • Conserve, marmellate, pesti e altro…
    20,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Azienda Agricola Fenech

    L’Azienda Agricola Fenech è una storica attività presente a Salina, presso Malfa, la quale offre tour guidati della propria produzione. Un percorso dell’isola non può che concludersi addentando i sapori eoliani in questo vigneto affacciato sul mare, forte del rapporto unico con una natura ancora incontaminata.

    Tra aprile e ottobre l’azienda offre visite guidate dei vigneti, degustazioni dei suoi vini e assaggi di prodotti tipici dell’isola.

    Le principali produzioni comprendono:

    • Malvasia D.O.C.
    • Perciato Rosso di Sicilia I.G.T.
    • Perciato Bianco di Sicilia I.G.T.
    • Grappa di Malvasia
    • Capperi di Salina
    15,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Visita e degustazione alla Tenuta Asinara

    La tenuta Asinara nasce dall’idea di far risplendere al meglio questo incredibile territorio, sia allevando gli storici asinelli bianchi, sia realizzando vini indimenticabili. Immersi in un panorama degno dell’eccellenza sarda, sarete accompagnati prima a visitare le rovine delle terme dell’antica Villa Romana di Santa Filitica e in seguito percorrerete le vigne e la stalla degli asinelli. Infine, nella sala degustazione, potrete apprezzare 4 vini (Birbante Spumante o Indolente Vermentino, Indolente Cannonau, e il vino super premiato Hassan) accompagnato dell’assaggio di prodotti tipici come salumi, formaggi e pane.

    25,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Tour guidato dell’Isola Rossa

    170,00 IVA incl.
  • 0 out of 5

    Antiquarium Turritano e area archeologica

    L’Antiquarium Turritano è posto al centro del sito archeologico di Turris Libisonis, la città romana sulla quale è stata costruita Porto Torres e nella quale era presente l’unico porto del nord della Sardegna che aveva rapporti con Ostia.

    La città romana era costruita attorno al porto e nei pressi della foce del fiume Riu Mannu, su cui venne costruito nel I° secolo dC un ponte, ancora oggi presente e che rappresenta una fantastica opera dell’uomo. Il sito archeologico è caratterizzato da resti dei quartieri della città risalenti dai periodi I° secolo aC – IV° secolo dC e da cui sono stati prelevati gli oggetti esposti, divisi in un’area relativa all’arte decorativa (statue, sculture,ecc) e in un’altra dedicata alla vita quotidiana.